Di cosa mi occupo

AREE DI LAVORO CLINICO :

Psicoterapia individuale ad adolescenti e adulti

Accompagnamento durante iter pre e post operatorio della chirurgia dell’obesità,

Accompagnamento durante i percorsi di PMA,

Cura integrata dei disturbi alimentari  Obesità, Anoressia, Bulimia, Binge Eating Disorder, Ortoressia, Night Eating Sindrome

Cura attraverso il gruppo di pazienti con dipendenze patologiche (dipendenza affettiva, da abuso di alcol, da sostanze, da gioco d’azzardo, disturbi della sessualità, shopping compulsivo)

Sostegno a familiari di pazienti psichiatrici gravi.

Il continuo interrogarmi e mettermi in discussione nel lavoro di supervisione e formazione  mi pone in una pre-disposizione all’autenticità nei contatti.

Amo il mio lavoro e ci metto l’anima. Considero l’anima quello che si muove tra te e me nel momento in cui si crea quell ‘ evento prodigioso che noi chiamiamo incontro.

Mi piace pensare che la storia clinica in psicologia sia, come dice Hillman, una autentica espressione dell’ anima, un racconto creato dall’ attività storicizzante della psiche, e che, attraverso l’ analisi del profondo, questo genere di narrativa corrisponda al riemergere dell’ anima nella nostra epoca.

Quello che caratterizza il mio lavoro, che sia in assetto individuale, di coppia o gruppo, è la acquisizione di senso. Perché spesso sappiamo delle cose, e tuttavia non ne conosciamo il senso.
Mi piace lavorare sulla possibilità, attraverso una destrutturazione e ristrutturazione delle basi più importanti della propria vita, di riguardare con occhi diversi se stessi, i rapporti e gli accadimenti, in generale tutti e tutto ciò con cui ci si è sempre relazionati.
Si tratta di un lavoro di significazione che può essere faticoso, perché implica il sostare nell’incertezza, ma è fecondo di nuovi desideri, pensieri, sentimenti, fantasie, emozioni, sogni. Un peculiare viaggio nel tempo dentro relazioni e storie, nell’ambiente, nei contesti culturali. Collegando e mettendo in relazione riusciamo a penetrare nei loro significati, riusciamo ad addentrarci nei loro contenuti e valori, comprendendo come queste esperienze agiscono in noi e come noi le agiamo. Diventa allora premessa per creare lo spazio per potere pensare tutto quello che può avere a che fare con i nostri agiti. Se non li riconosciamo, se il problema non è elaborato, pretenderemo che gli altri agiscano per appagare antichi bisogni che qualcun altro non è stato capace di soddisfare.

 

 

Chiedi tutte le informazioni di cui hai bisogno inviando una mail al alessiariolo@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

contatti 3478255642 alessiariolo@hotmail.it